VERSO LA COPPA ITALIA, LA LEZIONE DI MAGNOLIA E CAPPONI AGLI ADOLESCENTI

L’importanza delle scelte che bisogna affrontare nella vita di tutti i giorni quando si è di fronte ad un bivio. E – al tempo stesso – l’aiuto che lo sport può fornire per orientare le decisioni da prendere. Sono probabilmente queste le due lezioni principali che Ilaria Capponi, ambasciatrice della Final Eight di Coppa Italia che sarà ospitata a Campobasso, ha condiviso con studenti ed autorità del capoluogo di regione nella due giorni che l’ha portata ad essere ospite e testimonial in città.

TRE TAPPE Lo ha fatto sapendo parlare al cuore dei più giovani, ma anche degli adulti con semplicità e sobrietà. Il tutto, tra l’altro, confrontandosi con gli studenti del ‘Pilla’ e quelli del ‘Pagano’ in due distinti incontri e lo ha amplificato in occasione della tavola rotonda ospitata presso la Club House della Magnolia.

SUI BANCHI DEL ‘PILLA’ La prima tappa – al ‘Pilla’ – è stata ricca di spunti, quelli offerti dal confronto con una sessantina di allievi dell’istituto che hanno ascoltato con attenzione le parole di Ilaria Capponi, i cui pensieri sono stati amplificati dalle suggestioni di Michaela Marcaccio, responsabile dell’ufficio stampa del club rossoblù.

Nello specifico, Ilaria Capponi – raccontando la sua storia personale di figlia di due cestisti e la sua esperienza di atleta selezionata nelle nazionali giovanili ed arrivata sino alla serie A della palla a spicchi – si è soffermata sul bivio che l’ha poi portata nel mondo della moda e della battaglia contro i canoni di stilisti che portavano le mannequin all’anoressia, disturbo del comportamento alimentare che rappresenta la seconda causa di mortalità, tra gli adolescenti, subito dopo gli incidenti con i ciclomotori e le automobili.

Non meno importante anche l’aspetto delle problematiche legate al consumo di sostanze stupefacenti, tema di strettissima attualità in città e su di un territorio che vuol tornare ad essere ‘isola felice’, che ha portato la stessa Capponi a ricordare come, con forza, si sia prodigata pur di salvare la sorella entrata in questo tunnel. In sala, ad ascoltare con attenzione anche una delegazione del team rossoblù composta dal coach Mimmo Sabatelli, dal capitano Roberta Di Gregorio, da Rachele Porcu e da Emilia Bove, nonché dal team manager Mimmo Martella, alla presenza del direttore generale del team rossoblù Rossella Ferro.

IN CLUB HOUSE Il tema del consumo delle sostanze stupefacenti, peraltro, è stato ulteriormente approfondito nell’evento ospitato presso la Club House della società rossoblù alla presenza di tutti gli elementi del roster dei #fioridacciaio.

A confrontarsi, in una tavola rotonda moderata da Michaela Marcaccio, accanto ad Ilaria Capponi, c’erano anche il capo della squadra mobile della Questura di Campobasso Iasi e Padre Lino della comunità terapeutica ‘La Valle’ di Toro.

In particolare, tema caldo è stato quello di un consumo in crescita, sul territorio, delle sostanze psicotrope, campanello d’allarme lanciato con forza nella circostanza e che ha visto la testimonial scelta dal club campobassano tornare a ribadire l’importanza dello sport.

AL ‘MARIO PAGANO’ Per concludere la sua due giorni campobassana, la stessa Capponi è stata poi ospite al ‘Mario Pagano’ per un confronto con gli studenti alla presenza del dirigente scolastico Sergio Genovese in un dibattito moderato da Sabrina Varriano. In sala, a rappresentare il team cestistico in rosa, l’esterna del roster rossoblù Elena Sammartino (peraltro anche studentessa dell’istituto campobassano), la presidente Antonella Palmieri e la responsabile dell’ufficio marketing del club Francesca Di Nucci.

Anche nel confronto al ‘Pagano’ è emerso con forza il ruolo dello sport come antidoto alla bulimia e all’anoressia con tante domande da parte degli studenti liceali, soprattutto nel momento ‘sliding door’ di atleta e modella con delle precise scelte operate grazie anche all’intervento del proprio coach, il primo a comprendere il dissidio (interiore piuttosto che esteriore) tra i due universi.

TREND TOPIC Oltre all’aspetto degli incontri di sensibilizzazione sociale, per il club rossoblù procede intanto in maniera sempre più spedita l’avvicinamento alla quattro giorni (giovedì 21 con le cerimonie inaugurali e le tre sessioni di partite dal 22 al 24 marzo) della kermesse tricolore. Nelle scorse ore sui canali social del team, su quelli delle altre squadre partecipanti e su quello della Lega Basket Femminile, è apparso il teaser di avvicinamento alla rassegna. Un video di grande impatto, subito divenuto trend topic tanto da essere ripreso anche dal sito web della Gazzetta dello Sport. Ma il countdown verso l’appuntamento di Coppa Italia sarà scandito ulteriormente venerdì mattina, dalle 11, presso la Club House Magnolia, sede della conferenza stampa di presentazione dell’intero evento alla presenza dei vertici del club, ma anche di Lega e Federazione.

Condividi: