MAGNOLIA, UFFICIALI GIRONE E CALENDARIO: C’È UNA PARTENZA CON IL BOTTO

Il girone, per quelle che erano state anche le previsioni degli addetti ai lavori nei primi giorni di luglio, era di fatto già stato designato ed era stato poi confermato dal consiglio federale del 16 luglio. Nelle scorse ore, però, è arrivata l’ufficialità anche del calendario e, di fatto, per la Magnolia Campobasso, è iniziato il percorso di avvicinamento alla sua terza stagione consecutiva nel torneo cestistico di A2 femminile, sempre nell’ambito del raggruppamento Sud.

BASE QUINDICI Un girone a quindici, come nella stagione 2017/18 (quella dell’esordio della formazione rossoblù) con tre formazioni laziali (le due capitoline Athena Roma e l’ensemble federale dell’High School Basket Lab ed il Viterbo), tre sarde (le due cagliaritane Cus e la neopromossa, peraltro di ritorno, Virtus ed il Selargius), tre toscane (Livorno, Ponte Buggianese e San Giovanni Valdarno), una campana (Ariano Irpino), una umbra (Umbertide), una marchigiana (il Civitanova Marche), una emiliano-romagnola (Faenza) ed una ligure (La Spezia).

AVVIO IN ASCESA Per quelli che sono stati, invece, gli incastri del calendario, il destino ha riservato alle rossoblù un avvio da far tremare le vene nei polsi. L’esordio, anche per questa stagione, sarà tra le mura amiche ed il 28 settembre arriverà al PalaVazzieri (confermati i confronti interni al sabato alle 18.30) il San Giovanni Valdarno, club che è stato pronosticato da diversi addetti ai lavori come la possibile lepre del girone e gara dal sapore particolare per il centro delle magnolie Lucia Di Costanzo. Poi, dopo la trasferta a Civitanova Marche, ci sarà un altro match interno dall’alto coefficiente di difficoltà, quello cioè contro Faenza.

Le sfide con le cagliaritane (prima in trasferta sul campo della Virtus, poi nel proprio impianto, contro il Cus) anticiperanno il match contro l’Ariano Irpino (secondo confronto interno consecutivo all’andata e sfida da ex per l’argentina Sanchez) prologo alla trasferta di Livorno ed alla contesa interna con l’Athena Roma. Il nono turno sarà di sosta, il decimo porterà con sé la sfida all’Umbertide prologo alla gara con la Cestistica Spezzina (andata in Liguria) e ad un rush finale (al giro di boa per la Coppa Italia, al ritorno per il miglior piazzamento nella griglia playoff) con Selargius, High School Basket Lab, Ponte Buggianese e Viterbo (il 4 gennaio nel Lazio, il 25 aprile, in occasione della chiusura di regular season con gare in contemporanea alle ore 18, a Vazzieri). Il tutto, tra l’altro, nel novero di un calendario di fatto senza soste con gare anche durante le festività natalizie e pasquali e break, nel fine settimana del 14 e 15 marzo, per la Final Eight di Coppa Italia, appuntamento cui le rossoblù potrebbero arrivare dopo il loro secondo (ed ultimo) turno di sosta.

IL SABATELLI PENSIERO Un cammino, tra l’altro – quello delineato dal calendario – accolto con grande attenzione dal coach dei #fioridacciaio Mimmo Sabatelli.
«Senz’altro – argomenta – la partenza non è delle più semplici, considerando anche quello che è il valore delle prime due avversarie che troveremo in casa, corazzate che faranno di tutto per vincere il campionato. Peraltro, le prime partite sono quelle più insidiose perché arrivano sempre in fase di rodaggio. Il girone, invece, è quello che era stato delineato. Con certezza, si tratta di un torneo ancor più livellato verso l’alto, motivo per cui occorrerà essere sempre vigili».

ALTRO INNESTO Da parte sua, tra l’altro, il tecnico rossoblù guarda con impazienza alla chiusura del roster in una fase solo all’apparenza di calma piatta, sottesa, invece, ad un vorticoso giro di attività di preparazione.
«Stiamo lavorando per effettuare un ulteriore innesto nel roster – precisa – e si tratta di un colpo legato ad una giocatrice straniera. Contiamo a breve di concludere le trattative e di poter dare la notizia ai nostri supporter».

ENTUSIASMO CONTAGIOSO Un’operazione, quella in dirittura d’arrivo, che tra l’altro sta anche amplificando l’entusiasmo attorno all’universo rossoblù.
«C’è grande voglia di tornare in palestra e di provare a ripetersi in campionato con la certezza che, da parte nostra, ci saranno, evidenti, determinazione ed animo di una squadra agguerrita che proverà a dire la sua per, come nella scorsa stagione, concorrere al miglior obiettivo possibile».

SCAMPOLI DI VACANZE Di fatto, perciò, nell’ambiente rossoblù questi sono gli ultimi scampoli di vacanza. Per i #fioridacciaio, infatti, le attività riprenderanno il prossimo 19 agosto. E da allora i pensieri di tutti torneranno ad avere come unico centro motore il parquet.

Condividi: