MAGNOLIA CAMPOBASSO, CHIUSURA D’ANNO SUL PARQUET: PER LE ROSSOBLÙ IL PONTE BUGGIANESE

L’ultimo impegno ufficiale dell’anno solare 2019. Il penultimo turno del girone d’andata per una gara che si svolgerà nel pieno dell’atmosfera natalizia con tanto di intento benefico alle spalle, sintetizzato nell’ondata di peluche attesa sul parquet del PalaVazzieri. La sfida tra La Molisana Magnolia Campobasso e le toscane del Ponte Buggianese ha in sé tutte le caratteristiche per poter essere un vero e proprio ‘evento’ per il periodo.

SOTTO L’ALBERO Un dettaglio che rientra nelle stesse considerazioni espresse alla vigilia dal coach delle rossoblù Mimmo Sabatelli.
«Giocare confronti in questi giorni – spiega – ha ogni volta un valore speciale perché, complici le feste, il pubblico è numerosissimo e ci sono anche appassionati che non hanno l’opportunità di essere sempre presenti. D’altro canto, questo comporta una gestione da parte delle atlete durante quello che è un periodo particolare per tutti».

SOSTA BREVE Di fatto, per le magnolie, dopo un allenamento lunedì pomeriggio ci sono stati due giorni di sosta tra la vigilia ed il Natale e già a Santo Stefano la squadra si è ritrovata sul parquet per preparare la contesa del quattordicesimo turno.
«Il gruppo è carico e determinato, anche se non è mai facile riprendere dopo due giorni di break. Però c’è la voglia di regalarsi ulteriori soddisfazioni in una giornata che avrà anche in sé la bellezza del ‘Teddy Bear Toss’, occasione per regalare un sorriso ai bambini meno fortunati durante queste feste (in virtù di questa iniziativa benefica, i peluche gettati sul parquet dopo il primo canestro dal campo saranno raccolti e poi consegnati, come nella scorsa stagione, ai piccoli alle prese con problematiche di salute o di altro tipo, ndr)».

TITOLO D’INVERNO Con un successo, la gara con il Ponte Buggianese, tra l’altro, potrebbe consegnare alle rossoblù anche il ‘titolo d’inverno’, situazione che – nella Final Eight di Coppa Italia centrata già da una settimana dalle magnolie – porterebbe le campobassane ad affrontare le quarte del raggruppamento Nord nel primo confronto della tre giorni legata al trofeo tricolore non incrociando così, in avvio, le formazioni di Moncalieri (peraltro anche possibile sede dell’evento), Crema ed Alpo Villafranca.
Il mantra, però, dalle parti del team rossoblù non muta di una virgola. «In questa stagione, Il nostro credo – aggiunge Sabatelli – non muta di una virgola. Vogliamo proiettarci di partita in partita cercando di dare il massimo. Siamo consapevoli del valore fondante di questa gara e faremo di tutto per ottenere il miglior risultato possibile, però quella che sarebbe una soddisfazione del momento non cambia assolutamente lo sguardo proiettato a tutt’altro obiettivo, che è poi la meta finale del nostro percorso».

FOCUS TOSCANO Dall’altro lato della barricata, le magnolie affronteranno un Ponte Buggianese che ha nel trio formato da Pappalardo, al ritorno in Italia dopo un’importante esperienza all’estero, Perini e dalla lunga boema Pochobradska i propri riferimenti assoluti. Per il quintetto di coach Androli c’è stato un avvio da appalusi con quattro successi nelle prime cinque gare prima di una fase con un solo exploit in sei confronti (quello interno con Livorno) per effetto di alcune problematiche di carattere fisico che hanno finito per accorciare le rotazioni. Così come avvenuto per le campobassane contro Umbertide, anche il Ponte Buggianese scenderà nella circostanza sul parquet a tre settimane dall’ultimo confronto disputato (quello con Umbertide), complici i due turni consecutivi di riposo.
Un fattore che potrebbe avere il suo peso, ma cui lo staff tecnico rossoblù non assegna alcun tipo di valenza.
«Possono vincere e mettere in difficoltà chiunque – riconosce coach Sabatelli – pertanto sarà fondamentale prestare la massima attenzione».

DUE SENZA Le campobassane, tra l’altro, dovranno fare i conti anche con due assenze. Sia Di Costanzo che Amatori andranno a referto, ma non potranno essere della contesa. La lunga partenopea non ha ancora recuperato dalle problematiche alla schiena con la prospettiva di un’altra settimana di lavoro differenziato. Amatori, invece, è in recupero dalla distorsione patita durante una gara giovanile nella fase di avvicinamento allo scorso match con l’High School Basket Lab.

PIANO PARTITA Circa il modo di affrontare la gara, il Sabatelli pensiero è chiaro: «Dovremo dare continuità a quelle che sono le certezze che, gara dopo gara, stiamo acquisendo a livello difensivo, cercando di tenere sotto controllo i loro punti di riferimento. In attacco, invece, sarà prioritario riuscire a centrare quelli che sono gli obiettivi che ci siamo dati in settimana, ossia il giusto equilibrio tra soluzioni perimetrali e concretezza sotto canestro».

SANCHEZ PATINATA Sotto l’albero di Natale, inoltre, il club rossoblù ha trovato un’ulteriore occasione di visibilità nazionale. Il mensile digitale ‘Pink Basket’, infatti, ha dedicato un servizio speciale a Carolina Sanchez che ha parlato del progetto Campobasso e di quelli che saranno gli obiettivi del team per la stagione in corso. La Magnolia, tra l’altro, è stata al centro anche del consueto screening sull’ultimo mese del torneo di A2, sia a livello complessivo che nello specifico del girone Sud.

Condividi: